portfolio/exhibitions

KEEP IT DARK

KEEP IT DARK

Installation view

Acrylic on wall and acrylic on canvas

Incursioni Vesuviane, in “Utopia Station”, cur. by Gigiotto Del Vecchio and Francesco Bonami

Padiglione America Latina, Mostra d’Oltremare, Napoli

2004

Exibition

Tangram

Uomo, donna estremamente bianco estremamente nero

 

I ritratti di un uomo e una donna sono rappresentati ed iconizzati: l’uomo è Hugo Ball e la donna Emmy Hennings compagni di vita, protagonisti e precursori dell’era avanguardistica e modernista dell’arte del ventesimo secolo e fondatori del Cabaret Voltaire.

Ho scelto di rappresentare e riprodurre entrambi i soggetti riprendendoli dal manifesto di apertura della galleria Dada, (Zurigo, 1917) ritratti da Marcel Janco.

 

Entrambi i ritratti sono realizzati su due uguali superfici di grande dimensione, l’ingrandimento dall’immagine originaria amplifica il concetto di icona, il segno si sgrana e si frammenta ma conserva la costruzione linguistica tipica di quegli anni.

La scelta del bianco e nero non concede virtuosismi pittorici alle due immagini in modo da renderle scarne, con un forte carattere grafico.

 

I due ritratti sono parte di una installazione in cui tre elementi formalmente diversi ma complementari gli uni agli altri per contesto e narrazione si dispongono in progressione sulla stessa parete; essi sono preceduti dalla scritta “ KEEP IT DARK “ (ho utilizzato questa frase come slogan ovvero come chiave linguistica della comunicazione verbale) e da sette forme in quadrato che sono la rappresentazione grafica di un antico gioco cinese “Tangram” da cui possiamo ricavare infinite e molteplici altre forme.

 

L’intera installazione indaga i contenuti linguistico formali del modernismo.